Riparte un nuovo anno di CCR – messaggio dei coordinatori

Rieccoci pronti ai blocchi sulla linea di partenza!

Come consuetudine noi coordinatori del CcR ci siamo incontrati per delineare le proposte di lavoro per l’anno scolastico appena iniziato.

La nostra intenzione è valorizzare le esperienze già avviate per potenziare i loro sviluppi, se possibile, ed allargare il tavolo di discussione a tutti i soggetti che nel tempo hanno dimostrato simpatia per i temi cari al CcR.

Per consentire alle scuole di avviare la loro programmazione abbiamo fissato il calendario degli incontri e degli eventi che coinvolgono il Consiglio delle Ragazze e dei Ragazzi. Abbiamo pensato di dedicare alle elezioni una settimana circa, per dare modo a tutti i plessi di collocarle nella data più comoda. Per tempo arriveranno le informazioni necessarie alla loro organizzazione.

Il primo appuntamento importante è rappresentato tradizionalmente dall’insediamento del neo eletto CcR collocato in coincidenza con la celebrazione della Dichiarazione Universale dei Diritti del Bambino. Quest’anno, accogliendo alcuni suggerimenti di collaborazione ricevuti nella precedente ricorrenza, stiamo valutando di ampliare il coinvolgimento della cittadinanza e delle scuole offrendo nel periodo intorno al 20 novembre la possibilità di visitare delle mostre allestite in spazi condivisi (biblioteca, centro sociale, …), la partecipazione a laboratori didattico educativi organizzati da associazioni che si occupano di diritti dei bambini e di integrazione, la visione di un film a tema anche per gli adulti, l’ascolto di letture animate…

A gennaio ci attende l’appuntamento con la giornata della memoria ed anche in questo caso stiamo pensando a piccoli eventi che possano dare significato a questa ricorrenza per grandi e piccoli.

Subito dopo cominceremo ad organizzare il Social Day che  si realizzerà sabato 16 aprile.

Ecco alcune riflessioni che sono state espresse nel gruppo di coordinatori:

  • Sentiamo la necessità di migliorare i contatti con il territorio (Amministrazione,  Associazioni,  Cooperative che lavorano in ambito educativo e di integrazione, Parrocchie, …) perché spesso abbiamo avvertito intorno a noi disponibilità a prendere parte in qualche modo ai progetti di cui ci occupiamo.
  • Vogliamo pensare alla Mogliano dei Bambini e delle Bambini senza trascurare gli adulti e realizzare, quindi, alcune proposte indirizzate alle famiglie e alla cittadinanza.
  • Desideriamo costruire fili che uniscano, che creino condivisione e partecipazione per tutte le scuole di Mogliano.

Consideriamo  forte ed urgente il bisogno di conoscere gli stranieri che sfuggendo a situazioni di estrema difficoltà e di rischio della vita nel loro paese (guerra, fame, …) sono approdati in Italia ed oggi sono ospitati nel nostro territorio; ci piace pensare di poter incrociare le loro storie, di aprire le nostre scuole all’incontro, di iniziare un dialogo che sviluppi scambio e comunicazione.

Abbiamo già in programma un incontro con l’Amministrazione per concordare le attività e proponiamo di socializzare in modo più dettagliato le nostre idee in una riunione cui invitiamo i referenti di ciascun plesso; sarà l’occasione per ascoltare e ricevere pareri, consigli, informazioni su esperienze già in atto. La data che abbiamo individuato è martedì 29 settembre, alle ore 17.00, in una sede ancora da definire che verrà comunicata al più presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *