Di chi è l’altalena?

Di chi è l’altalena?

1 Gennaio 2019 0 Di ilario

È compito degli educatori e dei docenti trasmettere valori universali ai più giovani. Talvolta, però, questi tentativi vengono etichettati come “strumentalizzazione” quando si scontrano con chi ha opinioni diverse rispetto a parole che parlano di accoglienza, integrazione, accettazione, fratellanza, libertà, uguaglianza, ecc.

Come coordinatori del CCR non vogliamo commentare l’episodio che ha ispirato la canzone del video inserito in questo articolo, ma di sicuro condividiamo i contenuti del testo della canzone e abbracciamo simbolicamente chi ha avuto questa simpatica idea educativa. Ai nostri ragazzi e ragazze dobbiamo proporre concetti universali, non certo visioni parziali di diritti che valgono per alcuni e per altri no.

Crediamo nell’esistenza di un’unica razza umana, nella corretta e razionale distribuzione delle risorse economiche, umane e psichiche di ogni uomo e donna, nel rispetto reciproco. Condividiamo, di certo, quanto espresso nell’articolo 3 della nostra Costituzione:

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.