Le scuole di Mogliano adottano il calendario civile

Le scuole di Mogliano adottano il calendario civile

9 Dicembre 2018 0 Di ilario

Un accordo tra gli istituti scolastici e il Comune per un percorso formativo su conoscenza storica del Paese, rispetto delle regole e della legalità, per una riflessione sui temi dell’integrazione, delle diversità e dei diritti e doveri presenti nella nostra Costituzione. Lunedì 10 e martedì 11 dicembre le prime iniziative.

Un Calendario Civile, per ricordare alcuni degli eventi fondamentali del nostro recente passato, mettendo in evidenza i conflitti, le speranze, le lotte e le conquiste che hanno accompagnato la difficile costruzione di un senso comune di appartenenza italiana ed europea, e un percorso di approfondimento di alcuni articoli della Costituzione Italiana, sono alla base di un progetto di lavoro tra Comune e Istituti scolastici moglianesi. Partecipano al progetto gli Istituti Comprensivi “N. Mandela” e “M. Minerbi”, il Liceo Statale “G. Berto”, capofila, e il Collegio Salesiano Astori.

In un contesto generale di indebolimento dei riferimenti comuni, appare indispensabile aiutare i nostri giovani studenti, futuro della nostra Città, ad individuare delle cornici di riferimento offrendo loro un percorso formativo di conoscenza storica del contesto in cui vivono per favorire il senso comune di appartenenza. Con le scuole stiamo quindi lavorando per partire da situazioni precise di memoria storica, da qui il Calendario Civile che abbiamo istituito, e creare occasioni di riflessione sui valori fondamentali che muovono l’agire umano: differenze, diritti, responsabilità, identità, appartenenza, partecipazione. Momenti di riflessione e di dibattito su temi quali il rispetto delle regole e della legalità, l’integrazione, la diversità e i diritti e doveri presenti nella nostra Costituzione, sono alla base di un programma di eventi che si svolgeranno in co-progettazione con le scuole, assieme ai docenti e alle loro famiglie, e aperti alla cittadinanza”, dichiarano il Sindaco, Carola Arena, e l’assessore alle politiche educative e ai diritti umani, Daniele Ceschin.

È in corso un accordo tra gli Istituti scolastici moglianesi, dalle scuole primarie alle secondarie di 1°e 2° grado, al fine di favorire la collaborazione organizzativa e il confronto nella progettazione su queste tematiche, considerate prioritarie per la comunità educativa.

Ciascun plesso scolastico sceglierà, in questo anno scolastico, in quali tematiche impegnarsi fra quelle proposte con modalità varie: eventi, conferenze, incontri, il tutto in un percorso programmato da fare con gli alunni e stimolare la loro sensibilità civile. Tutti gli studenti delle scuole moglianesi riceveranno in dotazione un segnalibro con il Calendario Civile.

Punto di partenza del progetto, due date significative: il 10 dicembre, Anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, e il 12 dicembre, per ricordare la strage di Piazza Fontana. Per celebrare queste due ricorrenze, si svolgeranno le prime iniziative di questo nuovo progetto.

Lunedì 10 dicembre, a partire dalle ore 10.00, presso le scuole primarie Valeri e Dante e poi presso la scuola media Montalcini, avrà luogo il primo appuntamento con “Il primo meraviglioso spettacolo e Giuseppe lo Sputafuoco”, a cura di Davide Sibaldi, regista, sceneggiatore, scrittore, illustratore e pittore. L’incontro si svilupperà anche come “Incontro con l’Autore Multiplo” toccando cinema, letteratura, illustrazione e pittura.

L’iniziativa si articola con incontri suddivisi per classi o fasce d’età, così da poter affrontare gli argomenti adattandosi all’età dei partecipanti, e consiste nella visione del film, lettura del libro (anche parziale) e nell’Incontro con l’Autore. L’incontro sarà strutturato su più argomenti: partendo dalle tematiche centrali del film e del libro, l’integrazione positiva di bambini stranieri e l’immigrazione, ci si sposterà sulle tematiche più artistiche quali il cinema, la letteratura e la pittura. Lo spettacolo sarà ripetuto anche il 18 dicembre, per consentire a tutte le classi che hanno aderito di partecipare.

Martedì 11 dicembre, con inizio alle ore 11.00, si svolgerà invece nell’Aula Magna del Liceo Berto lo spettacolo “Appunti sul ‘900 – Ricordi del secolo scorso, in Italia, sulle note di alcuni suoi cantautori” (voce narrante Renzo Biancotto, canto Michele Succol, montaggio video Roberto Cuccia), riservato a studenti ed insegnanti dell’ultimo anno di Liceo.

Nell’ambito della consolidata collaborazione, a Mogliano Veneto, tra il Liceo Berto e la SOMS (ed il suo Circolo Galilei), a partire da una prima proposta del Dirigente Scolastico Maurizio Grazio, ha preso corpo il progetto di Renzo Biancotto e Michele Succol, di raccontare, sinteticamente, il XX secolo e di accompagnare la narrazione con i brani di alcuni cantautori.

Lo spettacolo, con ausilio di immagini video, è stato pensato principalmente per gli studenti degli ultimi anni delle superiori e per quelli universitari e, più in generale, per i giovani nati dopo il 1990.

A tal fine sono state selezionate le vicende da raccontare, sottolineando i passaggi storici che hanno favorito il miglioramento della qualità della vita in Italia, e ponendo contemporaneamente l’attenzione sulle criticità che possono facilmente farla regredire; sono stati inoltre scelti alcuni brani di cantautori della seconda metà del secolo scorso, significativi per molte persone, anche se non sempre molto noti ai più giovani.