Verbale incontro 17 dicembre 2018

Verbale incontro 17 dicembre 2018

29 Dicembre 2018 0 Di ilario

Primo incontro con i nuovi eletti delle scuole primarie. Si presentano tutti, vecchi e nuovi rappresentanti. Per la scuola secondaria di 1° grado sono presenti in tre: due di classe seconda e una ragazza di classe terza. Esprimono subito il loro malumore in quanto, nella loro scuola, non c’è interesse per questo tipo di impegno sociale e civile, né da parte dei ragazzi né, tanto meno, da parte degli insegnanti.

 

Prende la parola il vicesindaco Ceschin:

  • cosa fanno le scuole per lo star bene dei ragazzi? (pedibus, CCR, migliorie strutturali delle scuole e degli arredi, …);
  • perché Mogliano diventi veramente “città amica dei bambini” bisognerà continuare a lavorare e ciò è sempre stato un obiettivo del lavoro del CCR;
  • propone di lavorare sul Giorno della Memoria e di coinvolgere maggiormente le scuole in questo. Informa che ci sarà a Mogliano una mostra su Terezin con un laboratorio e si rifletterà su leggi razziali e scuola.

 

Dopo la presentazione di queste proposte i/le ragazzi/e intervengono:

  • Bisogna coinvolgere il più possibile le scuole in tutto ciò che riguarda la vita sociale, nella riflessione, per esempio, sul “Giorno della memoria”.
  • Alcuni fanno presente che, all’uscita di scuola davanti all’istituto Minerbi, la strada non viene chiusa, le auto parcheggiano di lato e gli studenti in bici sono costretti o a correre sul marciapiedi, o in centro strada.
  • Qualcuno dei ragazzi propone di inserire il CCR all’interno dei laboratori espressivi della scuola media.
  • Bisogna trovare un modo per interessare i ragazzi e le ragazze, soprattutto delle medie.
  • Qualcuno dice di lavorare di più anche con chi ha disabilità perché aiuta tantissimo a capire, a capirci e a fare delle scelte (“Ho visto che quel comportamento non funziona, io scelgo di fare diversamente”).